Depressione post-partum per le neomamme

Avere un bambino è bellissimo, meraviglioso, è una cosa magica, ma allo stesso tempo è spaventoso, stressante, opprimente e traumatizzante. Quando torni a casa, tutti si aspettano che tu ti prenda cura di questo bebè, che strilla in continuazione e che si prende tutto di te. La tua casa pulita diventa, improvvisamente, disordinata; le serate tranquille, che passavi a rilassarti, ora sono piuttosto rumorose; probabilmente non stai dormendo molto e quella persona fastidiosa nella tua casa, è tuo marito, del quale, solo qualche mese fa, eri completamente pazza di lui! Non c'è da meravigliarsi se le neo-mamme non sono le persone più stabili!

Questi sentimenti sono normali e quasi sempre scompaiono con un po' di tempo e pazienza. A volte, però, una neo-mamma può venire sopraffatta da tutta questa situazione. Va bene. E' normale.
La depressione post-partum può essere spaventosa ed è, certamente, dolorosa... ma ci sono dei modi per contrastarla (e vincerla).
Il modo migliore per uscirne è cercare di concedersi una pausa. Ricordati che non sei sola, che questo succede a un sacco di altre mamme e che passerà. Se si verifica la depressione post-partum, ci potranno essere dei momenti (o giorni) in cui tuo marito o il tuo bambino non ti piaceranno più molto... e va bene così. Non sei una cattiva madre e non c'è nulla di cui sentirsi in colpa.

Quando senti il "baby blues", trova un po’ di tempo per te. Anche solo se si tratta di piccoli gesti quotidiani, come lavarsi i capelli, per coccolarsi un po’. Fatti un bagno caldo, ascolta della musica, lavati i capelli e i denti e prenditi cura di te. A volte è incredibile quanto ci si sente meglio con i capelli appena lavati e le gambe lisce! Non sai come fare con il bimbo? Portarlo in bagno con te! Lascialo su un seggiolino a guardare cosa stai facendo. I bambini amano guardare gli adulti.

C'è un hobby che hai sempre voluto provare? Anche se non ti sembra entusiasmante in questo momento, prova comunque, potresti trovare qualcosa che ami! Imparare lo spagnolo o il francese, creare gioielli, dipingere un quadro (fai attenzione! anche la vernice fa dare i numeri!) o ricamare una tovaglia: le possibilità sono infinite.

Creati una colonna sonora. Sia masterizzando un CD o usando un lettore MP3, tieni un po' di musica durante la giornata. Cerca di essere ottimista e scegli delle canzoni che conosci, in modo da poterle cantare. La musica piace al bambino e cantare terrà la tua mente lontana dal tuo stato d'animo.
Una volta trovati i tuoi spazi è il momento di trovare un po’ di tempo per la coppia, anche se tuo marito ultimamente ti risulta un po’ fastidioso! Fagli noleggiare un film e coccolatevi sul divano con una grande ciotola di popcorn. Lasciate che il bambino si goda un po' di tempo su una coperta sul pavimento (o su un’altalena) e scommettete su quanto tempo il piccolo starà tranquillo e vi permetterà di guardare ininterrottamente il film... ciò renderà le interruzioni un po' meno tragiche.
Fate dei giochi. Insieme al tuo compagno rispolverate i giochi da tavolo dall'armadio. Chi vincerà la partita avrà come premio cinque minuti di massaggio dall’altro!
Inoltre, una cosa che una madre con depressione post-partum dovrebbe fare è cercare persone con cui parlare. Parlare con il proprio marito dei propri sentimenti o partecipare a un gruppo online per le neo mamme, aiuta a tenere lontani quei pensieri tristi che ti passano per la testa. Trattenere i brutti pensieri dentro di sé non porta mai nulla di buono.
Se ti accorgi, però, che dopo un po’ di tempo questi accorgimenti non funzionano o se la tristezza peggiora, è consigliabile parlarne con il proprio medico. Ci sono molte cose che si possono fare per aiutare a superare questo tipo di depressione e non c'è vergogna nel chiedere aiuto. Ti meriti di essere felice e potrai prenderti cura del tuo bambino, nel modo migliore, solo se stai bene.

Nessun commento ancora

Lascia un commento